TOGETHER!

L’educAzione ai diritti umani in una scuola che cambia

Accreditato su piattaforma SOFIA con identificativo 45223

Dir. MIUR 170/2016

Il periodo che stiamo vivendo ha modificato la vita di adulti, ragazzi e bambini, richiedendo un adattamento a un nuovo stile di vita sia da un punto di vista sociale, che educativo. Il dibattito che ne sta scaturendo impone una riflessione anche dal punto di vista dei diritti umani: come ne cambierà la percezione e come approcciarli nel modo migliore sia a scuola, che a casa, che nelle proprie comunità. Il concetto di diritto (umano) affonda le proprie radici nell’antichità, da quando l’essere umano ha sviluppato una coscienza collettiva. Ma a quando risalgono i primi documenti giunti fino a noi? E che peso hanno avuto sull’avanzamento della tutela dei diritti e sul sistema di protezione in cui viviamo oggi? In che modo il pensiero storico, filosofico e scientifico, di pari passo con la produzione letteraria e culturale in generale, hanno contribuito e contribuiscono ad arricchire il dibattito sui diritti umani?

Amnesty International (AI), Cospe Onlus, ReDu – Rete Educare ai Diritti Umani e Robert F. Kennedy Human Rights Italia (RFKHRI) offrono, attraverso le piattaforme WeSchool e Zoom, un corso gratuito della durata complessiva di 21 ore e suddiviso in 6 moduli più un modulo di valutazione complessiva del materiale didattico fornito che, partendo da una riflessione storico-filosofica sulla nascita del concetto di diritto (umano) e proseguendo nell’analisi del concetto di cittadinanza globale e di educazione ai diritti umani, sia in ambito nazionale che internazionale, culminerà con due moduli specifici sul contrasto al discorso d’odio (hate speech) e al diritti alla salute in una prospettiva post Covid.

Largo spazio verrà dato alla sperimentazione di metodi e strumenti afferenti all’educazione non formale in materia di diritti umani.

Modulo 1 “Introduzione ai diritti umani I”, Valentina Pagliai (RFKI), Francesca Cesarotti (AI)

16 giugno 2020, ore 15-18

Risultati attesi:

− Informare sulla DUDU e sui principali strumenti per la difesa e promozione dei DDUU e la loro genesi

− Acquisire coscienza della rilevanza dei DDUU nella vita di ogni giorno

− Sviluppare l’abilità di analizzare le informazioni ricevute e quella di rapportarle alla realtà quotidiana

− Promuovere empatia e rispetto per la dignità umana

Descrizione dettagliata:

3 ore suddivise in 3 moduli da 45 mins + due pause da 15 mins

a. Introduzione alla sessione e presentazioni – 15 mins (RFKI-AI)

b. Presentazione Interattiva “I Diritti Umani” (parte 1a) – 30 mins (RFKI)

c. Presentazione Interattiva “I Diritti Umani” (parte 2a) – 30 mins (RFKI)

d. Domande e risposte – 15 mins (AI)

e. Attività partecipativa “Giochi con le immagini” (Da Compass)– 30 mins (AI)

f. Chiusura dell’incontro e prossimi appuntamenti (RFKI-AI)

Materiali:

− PPT “I Diritti Umani” RKFI – Valentina Pagliai

Per l’attività partecipativa:

− 20/30 immagini

− Copia della DUDU

Spazio interattivo sulla piattaforma

Modulo 2 “Introduzione all’educazione ai diritti umani II” Francesca Cesarotti (AI), Valentina Pagliai/Carolina Rocha (RFKI)

18 giugno 2020, ore 15-18

Risultati attesi:

− Facilitare la conoscenza nei/nelle partecipanti dei diversi modelli educativi, gli scopi, i metodi e le tecniche

− Incrementare la consapevolezza da parte dei/delle partecipanti dei principi e dei benefici delle metodologie partecipative nel contesto dell’Educazione ai diritti umani.

Descrizione dettagliata:

3 ore suddivise in 3 moduli da 45 mins + due pause da 15 mins

a. Introduzione alla sessione e presentazioni – 15 mins (RFKI/AI)

b. Presentazione Interattiva “L’Educazione ai Diritti Umani” (parte 1a) – 30 mins (AI)

c. Presentazione Interattiva “L’Educazione ai Diritti Umani” (parte 2a) – 30 mins (AI)

d. Domande e risposte – 15 mins (AI)

e. Attività partecipativa “Il diritto all’Educazione” – 30 mins (RFKI)

f. Chiusura dell’incontro e prossimi appuntamenti (RFKI/AI)

Materiali:

− PPT l’Educazione ai Diritti Umani – F. Cesarotti Amnesty Italia

Modulo 3 ” Strumenti educativi sui diritti umani con i giovani e i bambini e le bambine”, Stefania Zamparelli; Francesca Rinaldi e Silvia Volpi REDU

22/06/2020, ore 15-18

Risultati attesi:

− Sensibilizzare i partecipanti all’educazione ai diritti umani, andando a testare alcuni strumenti elaborati dal Consiglio d’Europa, come il Compass – Manuale per l’educazione ai diritti umani con i giovani e il Compasito, manuale per l’educazione ai diritti umani con i bambini e le bambine.

− Acquisire la metodologia utilizzata, che prevede il rispetto dei principi dell’educazione non formale, in cui l’apprendimento si estrarrà dalle esperienze fatte insieme in plenaria o in piccoli gruppi.

Tutti i partecipanti potranno avere accesso gratuito ai manuali online in italiano e/o ricevere le copie cartacee con uno sconto del 20% sul prezzo di copertina

Descrizione dettagliata:

a. Introduzione al modulo e benvenuto, informazioni tecniche su utilizzo della piattaforma (10 minuti)

b. Attività di conoscenza (40 minuti) Presentazione dei partecipanti attraverso un oggetto, che simbolicamente si collega all’EDU, che mostreranno dicendo nome, provenienza, cosa rappresenta l’oggetto mostrato.

c. Lavoro di gruppo su EDU e VALORI (40 minuti) I partecipanti sono divisi in gruppi. Effettuano un brainstorming in cui si evidenziano i valori che sono promossi dall’EDU (20 minuti). Una volta terminato il lavoro i partecipanti riportano in plenaria quanto discusso (20 minuti)

d. I diritti umani hanno priorità? (1 ora) I partecipanti, divisi in gruppi, hanno la possibilità di comporre un diamante dei diritti sulla base di diritti assegnati (25 minuti). Al termine rientrano in plenaria e presentano il loro lavoro. Dopo la presentazione si effettua un debriefing (35 minuti).

e. EDU per il Consiglio d’Europa e le competenze del facilitatore. Struttura, obiettivi, metodologia e finalità del Compass e Compasito (15 minuti)

f. Valutazione su JAMBOARD e chiusura dei lavori: Mi porto a casa…..(15 minuti)

Materiali:

− STRUMENTAZIONI

− Funzione di condivisione schermo per presentazione slides e video

− Utilizzo lavagna JAMBOARD

− MENTIMETER per sondaggio

− Divisione in gruppi di lavoro

− MATERIALI DA ELABORARE

− Slides di presentazione COMPASS e COMPASITO

− Slide con la lista dei diritti per l’esercizio del diamante

Modulo 4 “Strumenti educativi su valori europei, azioni di contrasto al razzismo e razzismo invisibile (progetto STAR – Standing together against racism e TEVIP – Translating european values into practices)”, Stefania Zamparelli, Francesca Rinaldi e Silvia Volpi REDU

24 giugno 2020, ore 15-18

Risultati attesi:

− permettere ai partecipanti di sviluppare consapevolezza sulla complessità e le contraddizioni dei diritti umani e sul rapporto fra diritti umani e valori europei, sul tema del razzismo e del razzismo invisibile

− acquisire la metodologia utilizzata, che prevede il rispetto dei principi dell’educazione non formale, in cui l’apprendimento si estrarrà dalle esperienze fatte insieme in plenaria o in piccoli gruppi

− al termine della sessione, i partecipanti verranno a conoscere anche strumenti educativi legati alla promozione di azioni di contrasto al razzismo e al razzismo invisibile, e alla promozione dei diritti umani e dei valori europei

− tutti i partecipanti che lo desiderano potranno ricevere copie degli strumenti educativi.

Descrizione dettagliata:

a. Introduzione al modulo e benvenuto, informazioni tecniche su utilizzo della piattaforma (10 minuti)

b. Attività di conoscenza in cui i partecipanti dicono il nome, la provenienza e un motivo per cui hanno deciso di aderire al percorso (30 minuti)

c. Da che parte stai? (45 minuti) sul tema dei valori europei. Al termine dell’attività, si effettuerà il debriefing.

d. Presentazione del progetto #Tevip: obiettivi, valori e presentazione del manuale e del position paper (20 miuti)

e. Caso di studio sul razzismo invisibile in gruppi (45 minuti): I gruppi hanno 20 minuti per identificare gli elementi di razzismo invisibile in un caso proposto. I gruppi riportano in plenaria la loro analisi. Si chiude con la definizione di razzismo invisibile.

f. Presentazione del progetto STAR: obiettivi, valori e presentazione del manuale: obiettivi e strutturazione (15 minuti)

g. Valutazione e conclusione su jamboard: vi lascio una parola (15 minuti)

Materiali:

− STRUMENTAZIONI

− Funzione di condivisione schermo per presentazione slides e video

− Utilizzo lavagna JAMBOARD

− MENTIMETER per sondaggio

− Divisione in gruppi di lavoro

− MATERIALI DA ELABORARE

− Slides di presentazione TEVIP e STAR

− Frasi per esercizio da che parte stai?

− Caso di studio per i partecipanti su razzismo invisibile

Modulo 5 “Contrastare l’Hate Speech online. Narrazioni e contronarrazioni”, Margherita Longo COSPE

30 giugno 2020, ore 15.18

Risultati attesi:

− Permettere ai partecipanti di acquisire maggiore consapevolezza su come si sviluppa il discorso d’odio online e su come questo agisca presso le giovani generazioni

− Favorire l’acquisizione da parte dei partecipanti di strumenti per stimolare nei giovani una riflessione sul fenomeno dell’hate speech e l’ideazione di strategie di contrasto

Descrizione dettagliata:

a. Accoglienza- introduzione alla sessione – (15 minuti)

b. Attività introduttiva di presentazione. Gioco presentazione con bugia. (15 minuti)

c. Cos’è il discorso d’odio? Come si sviluppa, soprattutto fra i giovani? Quali sono le caratteristiche del discorso d’odio online? Quali strategie mettere in atto per contrastarlo? Presentazione interattiva con esercitazioni (60 minuti)

d. L’importanza della creatività nel contrasto al discorso d’odio online

e. Presentazione interattiva 15 minuti

f. Un esempio: L’uso delle immagini riveste un ruolo molto importante nell’interazione online dei giovani. Attività interattiva sugli atti narrativi attraverso l’uso delle immagini (45 minuti)

g. Debriefing e conclusioni(30 minuti)

Materiali:

− STRUMENTAZIONI

− Funzione di condivisione schermo per presentazione slides e video

− Possibilità di condividere immagini sulla piattaforma (in alternativa gruppo

Whats’app dei partecipanti)

− Divisione in gruppi di lavoro

− MATERIALI DA ELABORARE

− Slides di presentazione su hatespeech

Modulo 6 “Nessuno escluso. I diritti umani nell’era post Covid” Francesca Cesarotti (AI), Valentina Pagliai (RFKI), Carolina Rocha (RFKI)

02 luglio 2020, ore 15-18

Risultati attesi:

1. fornire spunti di riflessione e stimolare un dibattito che contempli la tutela dei diritti umani in un momento di grande ed importante cambiamento come quello che stiamo affrontando in questo momento.

2. permettere ai partecipanti di acquisire maggiore consapevolezza sulle condizioni sanitarie nella storia delle pandemie e l’impatto che le pandemie hanno avuto nella società.

3. Sperimentare giochi di ruolo ed attività da replicare in classe

Descrizione dettagliata:

a. Presentazione relatrici ed introduzione al modulo (15’)

b. Parte I – La storia delle pandemie in un’ottica didattica, RFKI (45’)

c. Domande e risposte (15’)

d. Parte II – Diritti Umani in una pandemia , AI (45’)

e. La Salute e i diritti umani, AI (30’)

f. Domande e risposte, RFKI e AI (15’)

Materiali:

− PTT La storia delle Pandemie in un’ottica didattica

− Lavagna a fogli mobili e penne

− Allegati A e B

− Spazio per la plenaria e per i gruppi di lavoro

Per info ed iscrizioni: eduitalia@rfkhumanrights.org